C’è stata un’epoca, circa una quarantina di anni fa, nella quale le tecnologie digitali erano costose e la loro disponibilità era scarsa. Per le aziende costituivano un lusso, e generalmente solo quelle più grandi erano dotate di sistemi elettronici per l’elaborazione delle informazioni. In questi 4 decenni l’evoluzione è stata enorme, e oggi abbiamo a disposizione soluzioni potentissime a costi molto bassi. Eppure le aziende non sembrano averne approfittato appieno, almeno nel nostro Paese.

Il limite non è più la tecnologia, ma la capacità degli uomini di comprenderne le potenzialità, e di accettarne i costi, peraltro molto più bassi di una volta, ma, soprattutto, il cambiamento che esse introducono a livello di mentalità.

Il verbo “digitalizzare”, se applicato a un’impresa, può riservare grandi opportunità ma anche portare a disastri, umani ed economici. “Digitalizzare” un’impresa spesso si rivela… un’impresa, quasi sempre a causa del fattore umano e dell’incapacità da parte delle persone di trovare un punto di incontro fra il proprio modo di lavorare e i percorsi preordinati e a prova di errore imposti da una tecnologia informatica. E, spesso, gli imprenditori rinunciano a priori a digitalizzare vedendo solo la spesa iniziale e non considerando i frutti a medio-lungo termine di un investimento in tecnologie.

Con un linguaggio non tecnico, e l’ampio uso di esempi, aneddoti e metafore, il libro di Pier Alberto Guidotti, edito da Giraldi, spiega a imprenditori e informatici benefici e insidie della digitalizzazione, offrendo approcci pratici per superare queste ultime, in particolare attraverso la ricerca di un punto di compromesso ideale fra esigenze degli utenti e soluzioni offerte dalle tecnologie, ma, soprattutto, perseguendo il massimo livello di coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti.

Per far meglio comprendere le grandi opportunità offerte dalla digitalizzazione, il libro affronta, sempre con linguaggio comprensibile anche ai non esperti, tematiche come l’analisi dei dati, Industria 4.0, l’intelligenza artificiale, la cybersecurity e la formazione in ambito ICT.

Perchè digitalizzare non deve essere un’impresa.

 

Il libro è disponibile da maggio 2018 in libreria, su Amazon e sul sito GiraldiEditore.